-> retour à la liste <-

BEN CHEZ ZEBINA A MILANO IN ITALIANO

2007-03-14
Buongiorno a tutti
Sono BEN VAUTIER
Eccomi a scrivere una breve lettera
da trasmettere alla mia lista di amici dell'arte in Italia.
Per raccontarvi come
Zebina, il grande calciatore della Juventus,
è venuto a Nizza circa un mese fa
per propormi un'esposizione a Milano.
Ho risposto: perché no!
Ma bisogna trovare un tema per la mostra.
Siete un calciatore e dunque potremmo chiamare la mostra
“Tutto è competizione”.
Una settimana più tardi
ho preso il treno per Milano
per vedere lo spazio espositivo.
Ed ecco, una grande incredibile sorpresa!
Sulla facciata dell'edificio in cui è situata la galleria, in Via
Fiori Chiari n. 16, una targa bianca che dice:
“Qui visse e morì l'artista concettuale Piero Manzoni”.
La galleria di Zebina si trova nel palazzo in cui Piero Manzoni
aveva il suo studio.
Ciò cambia tutto!
E' indispensabile mostrarsi all'altezza.
Non l'avevo previsto!
Ancora un'esposizione che richiederà molta concentrazione!
Sarebbe stato meglio rimanere a Nizza
a letto con Annie.
Impossibile!
Dunque è meglio che, come previsto, io riempia lo spazio
con tipiche scritte commerciali o piuttosto che io recuperi
pezzi storici degli anni '60 ?
“Guardate! Io sono forte come Manzoni!”
E se io mostrassi entrambi ?
Non c'è abbastanza spazio!
Un muro di cinque metri per le “appropriations”
Un muro per i nuovi pezzi…
Ma!
Ancora una mostra che mi stresserà!

La competizione ha bisogno dell'altro per esistere
è come ballare il tango!
No.
Prenderò un drappo rosso da torero
e farò passare la competizione
una volta a sinistra e una volta a destra
e, infine, un colpo di spada
e, finita la gara, diventerò un barbone.

Aspettando, tutto è competizione!
Tutto è cominciato milioni di anni fa
con un virus che cercava di sopravvivere
poi tutto si è complicato
e, passando da ingranaggio ad ingranaggio,
tutta la vita è diventata competizione.
Competizione tra ego,
tra popoli-nazioni
tra culture
tra sport
tra famiglie potenti
tra servizi segreti
tra gallerie
tra cuochi
tra divi del cinema
tra religioni
tra donne e uomini
tra me e gli altri
tra me e Annie.

Tutto inizia con gli spermatozoi
sono in milioni a correre
per trovare un semplice piccolo timido ovulo,
e continua a scuola
nell'esercito
nel bordello.

Si pensa alla competizione
… e ci si ritrova a Darwin.
Si pensa alla competizione
… e ci si ritrova ai giochi olimpici.
Si pensa alla competizione
… e ci si ritrova davanti allo specchio di un hotel
con sé stessi.
Aspettando il virus suicida che porterà la specie umana a scomparire!

SÌ MA…, NELL'ATTESA:
CI SI RITROVA TUTTI
IL 22 FEBBRAIO, ALLE ORE 18,00,
IN VIA FIORI CHIARI N. 16 - MILANO CENTRO,
PROPRIO A FIANCO DI VIA BRERA,
NELLA GALLERIA DI ZEBINA,
ALL'INAUGURAZIONE DELLA MOSTRA DI BEN:
“TUTTO E' COMPETIZIONE”

Io vedrò bei vestiti,
il sorriso di Monica,
il cappotto di Zebina.

La competizione oggi è veramente ovunque:
tra due lumache,
tra la Cina e gli Stati Uniti,
tra i batteri.
A Milano tutto è competizione:
tra i mercanti:
Arturo Schwarz - Marconi - Alla - Di Maggio -
Studio Lattuada - Unimedia - Studio Fioretti - ZEBINA
tra i critici conservatori:
Tommaso Trini - Bonito Oliva -
Germano Celant - Giancarlo Politi - Daniela Palazzoli
tra i movimenti:
Trans avanguardia - Arte Povera -
Nuovo Realismo - Arte Pop - Fluxus,tra le riviste:
Flash Art - Juliet - Segno - Arte
tra le aste, le fiere, le gallerie.

Provate a classificare tutto ciò da 1 a 10!

Nell'attesa,
ciò mi ricorda George Brecht, al quale dicevo:
“Tu sei il più forte, tu sei il primo”
e che una volta mi disse:
“Io voglio essere il diciottesimo”.
Ed io gli chiesi: ”perchè?”
“Perché, tra l'altro, è più difficile!
Bisogna riuscire a cadere proprio tra il diciassettesimo
ed il diciannovesimo!”

Bene! E' meglio che mi fermi
Questa non è che una breve comunicazione
non ve ne saranno altre.
Se volete saperne di più su Ben
andate nel mio sito, c'è un capitolo in italiano
nel quale racconto tutto e niente.
http://www.ben-vautier.com/
Buonasera a tutti
Ben